le chiese di Arezzo

Arezzo: Santuario di Santa maria delle grazie

La Chiesa fu eretta nel luogo in cui era presente una fonte ritenuta luogo di culto pagano. A seguito della predicazione di San Bernardino, che incitava la cittadinanza alla distruzione di questa Fons Tecta, vennero costruiti la Chiesa e l’oratorio. Lo stile della costruzione, attribuita a Domenico Fattore, è tardo gotico e presenta una sola navata coperta da volte che poggiano su semicolonne. Alla Chiesa venne aggiunta, oltre alla cappella di San Bernardino, la loggia di Benedetto da Maiano. Si tratta di una costruzione posta dinanzi alla facciata e composta da arcate sostenute da colonne in stile corinzio, edificata nel tardo Quattrocento. All’interno della Chiesa si trova presso l’altare maggiore, realizzato da Andrea della Robbia, l’opera di Parri di Spinello che raffigura la Madonna della Misericordia.

Arezzo: Basilica di San Francesco

La Basilica è storicamente la seconda chiesa dei francescani nella città di Arezzo. La prima era fuori delle antiche mura e doveva essere una chiesa abbastanza grande per contenere la Grande Croce francescana dipinta e una tavola della Maestà di Guido da Siena. Il motivo per cui fu distrutta la prima chiesa ed edificata questa seconda, nel correre di pochi anni, è da ricercarsi nella necessità di difesa dalle devastazioni causate dagli eserciti di ventura. La Maestà fu quindi trasportata nella nuova chiesa e successivamente asportata nel 1863 per farne un pezzo da museo.

Arezzo: Duomo

La Cattedrale, che presenta nel suo aspetto tratti gotici, custodisce pregevoli opere d’arte tra le quali La Maddalena di Piero della Francesca e le vetrate istoriate di Guillaume de Marcillat.

Arezzo: Pieve di Santa Maria

Bell’esempio di sintesi di architettura gotica e rinascimentale e l’abside della Pieva di Santa Maria.

Arezzo: S. Domenico

Nella Chiesa di San Domenico, semplice costruzione a navata unica, si conserva la croce dipinta da Cimabue, opera giovenile dell’artista.

Arezzo: Torre Comunale, Campanile SS: Flora e Campanile del Duomo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...