Leggenda della Chimera di Arezzo

Suo padre fu Tifone, il cui corpo gigantesco culminava in cento teste di drago. Giace relegato sotto una delle isole vulcaniche della nostra terra (Ischia o la Sicilia), ancora fremente della rabbia che lo porto’ un giorno lontano a sfidare gli dei, a cacciarli dall’Olimpo ed a ferire Zeus.
Sua madre fu Echidna, la vipera, per meta’ donna bellissima e per meta’ orribile serpente maculato. Viveva in un antro delle terre di Lidia, cibandosi della carne degli sventurati viaggiatori.
Chimera e’ solo uno degli esseri mostruosi generati da Tifone ed Echidna. Suoi fratelli furono Cerbero, cane infernale dalle tre teste, la famosa Idra uccisa da Eracle, e Ortro feroce cane a due teste guardiano delle mandrie del gigante Gerione.
Chimera e’ la personificazione della Tempesta, la sua voce e’ il tuono.
Molte e diverse sono le rappresentazioni iconografiche del mostro leggendario. Probabilmente ad Esiodo (Teogonia) si ispiro’ l’artista che la raffiguro’ a Cerveteri con tre teste frontali, le cui due laterali di leone e di drago e la centrale di capra. All’Iliade invece sembra ispirato l’artefice della Chimera di Arezzo, leone davanti, capra sul dorso e serpente dietro.

“Lion la testa, il petto capra, e drago la coda;

e dalla bocca orrende vampe vomitava di foco …

(Iliade, VI, 223-225 trad.V.Monti)

Chimera fu allevata dal re Amissodore e per lunghi anni terrorizzo’ le coste dell’ attuale Turchia, seminando distruzioni e pestilenze. Fu Bellerofonte, eroe da molti ritenuto figlio del dio Poseidone, a fermare le scorribande del mitico mostro. Con l’aiuto di Pegaso Bellerofonte riusci a sconfiggere Chimera con le sue stesse, terribili, armi, infatti “.non c’era freccia o lancia che avrebbe presto potuto ucciderla.” Allora Bellerofonte immerse la punta del giavellotto nelle fauci della belva, il fuoco che ne usciva sciolse il piombo che uccise l’animale. Come gia’ aveva fatto Perseo con Medusa, anche Bellerofonte abilmente seppe sconfiggere la creatura facendo si’ che la sua forza si ritorcesse contro di lei.


Annunci

2 risposte a Leggenda della Chimera di Arezzo

  1. dinanicolau ha detto:

    Wow! Molto lungo da leggere ,ma carino!! xD

  2. High PR Backlink ha detto:

    Hi, you have a great website.

    Ciao, hai un grande sito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...