Le cinte murarie

Le cinte murarieLa costruzione delle cinte murarie però, procede a fatica anche perchè Firenze teme che se le città così fortificate, per ironia della sorte, dovessero cadere nelle mani nemiche, rappresenterebbero un ostacolo ulteriore alle sue mire espansionistiche.

Fu questa una scelta poco accorta, infatti così sguarnite esse furono un blando ostacolo all’avanzata dell’imperatore Arrigo VII che dopo aver ricevuto la corona imperiale dal papato, nel 1312′ mosse da Arezzo per punire la ribelle Firenze che si rifiutava di riconoscere la sua incoronazione.
Verso la metà del XV secolo, a seguito della sottomissione di Arezzo alla Repubblica, pressato dalle richieste degli abitanti che vedevano nel completamento delle mura un elemento di maggiore sicurezza, spinto anche dalla paura di un nuovo attacco di Arrigo VII, il governo fiorentino ultima la cinta muraria.
Il pericolo adesso è rappresentato dai Visconti milanesi che continuano ad attaccare i centri del Valdarno e dalle truppe papali di Sisto IV che, infatti, nel 1478 conquistano S.Giovanni e Montevarchi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...